XIX Edizione Premio Nazionale 2012
"Torre di Castruccio"

La cerimonia di premiazione si è svolta
2 Ottobre 2012
presso l'Aula Magna dell'Accademia di Belle Arti di Carrara.

Con il riconoscimento del Presidente della Repubblica Italiana
e con il patrocinio di:
Consiglio dei Ministri
Ministero Beni e Attività Culturali
Regione Toscana
Provincia di Massa Carrara
Comune di Carrara
Ente Cultura e Sport di Carrara
Agenzia per il Turismo di Massa Carrara
Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara
Consorzio Mare Monti Marmo - Massa

Organizzato dall'Accademia della Torre Carrara.

A cura di:
Uff. Dr. Giuseppe Puntelli


Presentato da:
Giammarco Puntelli
Mass-mediologo - Critico d'arte

Coadiuvato da:
Laura Sacchetti


“Il Tirreno” 14 Luglio 2009

Torre di Castruccio verso il rush finale
Premi anche al pittore della luce Minozzi e al professor Marbach

Torre d'Argento ai saggi di Livio Sgarbi e di Duranti-Mora

CARRARA. Per la XVI edizione del Premio Nazionale Culturale Torre di Castruccio, in programma sabato alle 21, nel giardino degli ulivi di Avenza, il presidente Giuseppe Puntelli ha coinvolto ancora importanti personalità nazionali e internazionali.
La medaglia d'oro per l'Arte, dopo Giò Pomodoro e Yoshin Ogata, va a un genio della pittura contemporanea, il maestro modenese Giuseppe Menozzi, conosciuto come il pittore della luce.
Per quanto riguarda i libri, la Torre d'Argento va a due saggi Livio Sgarbi ha vinto con "Dai colore alla tua vita -Il segreto per vivere meglio" (Sperling & Kupfer).
Torre d'Argento anche per "Il diario del benessere" (Sperling & Kupfer), di Fabrizio Duranti e Alessandro Mora. Riceverà la medaglia d'oro per la sua attività scientifica negli studi in Scienze Statistiche e il suo ruolo in importanti istituzioni accademiche il professor Giorgio Marbach.
Il professor Marbach ritirerà la Torre d'Argento anche come Rettore della Universitas Mercatorum.



Da "La Nazione" 18 Luglio 2009

Cremonini scrittore Super ospite sotto la Torre

CARRARA.
ANCHE quest'anno, in occasione del Premio Torre di Castruccio, sarà consegnata una medaglia speciale dedicata a chi si è maggiormente distinto nei campi della cultura o delle scienze. Per l'edizione 2009 sarà il professor Dino Cofrancesco — un grande studioso di filosofia e di storia della politica, ordinario in varie Università ed editorialista in più quotidiani — a ricevere la Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Sarà lui l'ospite straordinario della manifestazione.

LA NOSTRA città diventa capitale della cultura con la XVI edizione del premio nazionale culturale Torre di Castruccio, in programma stasera, sabato, alle 21 sotto la torre ad Avenza. Entusiasmo per la presenza di Cesare Cremonini, vincitore per il romanzo dell'anno con «Le Ali sotto ai piedi» (Rizzoli). Questi, invece, i premiati con le medaglie d'oro: per la Medicina Bernardo Pavoli-ni, specializzato in ortopedia e traumatologia, medicina fisica e riabilitazione, chirurgia della mano; Ugo Boggi, specializza- to in medicina dei trapianti; Italo Spinelli, fondatore del reparto di oncologia a Carrara.
PER LE discipline tecnico scientifiche il professor Giorgio Marbach: a lui sarà consegnata anche la Torre d'Argento. Per l'arte sarà premiato Giuseppe Menozzi; nella categoria attori la medaglia d'oro andrà a Roberto Farnesi. Per filosofia e scienze umane medaglia d'oro a Enzo Baldini, professore ordinario di storia del pensiero politico a Torino. Per la categoria narrativa e saggistica sarà presente Clara Rubbi, già vincitrice del Bancarella Speciale, del Ban-carellino e del Dante Alighieri; per la poesia Roberto Piumini, autore di romanzi, testi teatrali, fiabe e poesie. Per la saggistica vince Livio Sgarbi con «Dai colore alla tua vita-Il segreto per vivere meglio» (Sperling & Kupfer). Torre d'Argento a «Il diario del benessere» (Sperling & Kupfer), di Fabrizio Duranti e Alessandro Mora. Premi speciali al Comune di Carpi; al pediatra Enrico Frontini; al professor Mustapha Diabate. Torre d'argento a Carlo Striccoli, già prefetto a Massa Carrara.

CONDURRANNO la manifestazione Giammarco Puntelli e Laura Sacchetti. Il service dei libri è I a cura della libreria «La Galleria» di Mirko Clemente. La manifestazione ha la Medaglia d'Argento del Presidente della Repubblica, patrocinio Consiglio dei Ministri, ministero Beni e Attività Culturali, regione Toscana, Provincia, Comune di Carrara, Ente Cultura e Sport Carrara, Camera di Commercio, Circoscrizione Avenza, Apt, Fondazione OC, Associazione Nazionale Sociologi e Consorzio Mare Monti Marmo.

“Il Tirreno” 18 Luglio 2009

Da medicina all'arte alla letteratura le eccellenze premiate dall'Accademia

CARRARA. Questa sera alle 21 Avenza sarà animata da tanti esponenti della cultura, dell'arte, della scienza italiana e internazionale, con la 16a edizione del Premio Nazionale Culturale Torre di Ca-struccio, nel giardino degli ulivi, sotto la torre.

Grande serata, tutta per Avenza
Si assegnano i premi Torre di Castruccio: fra i vip c'è Roberto Farnesi

Il premio è a cura di Giuseppe Puntelli, presidente ormai da tanti anni dell'Accademia della Torre.
Dopo illustri nomi, da Vittorio Sgarbi ad Antonino Zichichi, a Sergio Zavoli, vediamo i premiati di categoria di quest'anno.
Per l'Arte il pittore emiliano Giuseppe Menozzi, autentico maestro e artista affermato in campo nazionale ed internazionale per le sue preziose opere in questi giorni in mostra a Pontremoli.
Per Cinema, Teatro e Tv, vittoria di Roberto Farnesi, attore to-scanissimo, presente in tanti film e volto noto alla TV per fiction come "Cento Vetrine", "Carabinieri", "Questa è la mia terra", "Butta la luna 2", "Al di là del lago" e "Non smettere di sognare". Una presenza molto importante.
La Medicina vede la premiazione di Bernardo Pavoli-ni, autore di oltre 200 pubblicazioni, docente all'Università di Firenze, specializzato in Ortopedia e Traumatologia, Medicina Fisica e Riabilitazione, Chirurgia della mano, Ugo Boggi, specializzato in Medicina dei trapianti con all'attivo oltre 300 espianti di organi tra cui pancreas, rene, fegato e oltre 200 trapianti, e Italo Spinelli, fondatore del reparto di Oncologia a Carrara e uno dei promotori del "Volto della speranza".
Per le discipline tecnico scientifiche riceverà la medaglia d'oro il professor Giorgio Marbach, ordinario di Statistica economica.
Il professor Marbach è noto soprattutto nel campo delle ricerche di mercato, nel quale il suo testo, aggiornato nel 2006 e nel 2009, costituisce il paradigma di riferimento.
E' consigliere scientifico in Rai e in Auditel. Ha contribuito alle fasi preliminari di Universitas Mercatorum, Ateneo Telematico della Camera di commercio; oggi ne è il rettore.
A lui sarà consegnata anche la Torre d'Argento per l'Universitas Mercatorum. Un grande studioso di Filosofia e di Storia della Politica riceverà la Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano come ospite straordinario della manifestazione: il professor Dino Cofrancesco. Medaglia d'oro per Filosofia e Scienze Umane a Enzo Baldini, professore ordinario di Storia del Pensiero Politico all'Università di Torino.
Per la categoria Narrativa e Saggistica sarà presente Clara Rubbi, già vincitrice di un Bancarella Speciale e un Bancarellino, e per la Poesia Roberto Piumini.
Ritirerà la torre d'argento anche sua eccellenza Carlo Striccoli, già prefetto a Massa Carrara.
Condurrà la manifestazione Giam-marco Puntelli coadiuvato da Laura Sacchetti.
n service dei libri è a cura della libreria "La Galleria" di Mirko Clemente.
La manifestazione di stasera ha la medaglia d'argento del Presidente della Repubblica, patrocinio Consiglio dei Ministri, Ministero Beni e Attività Culturali, Regione Toscana, Provincia di Massa Carrara, Comune di Carrara, Ente Cultura e Sport di Carrara, Camera di Commercio di Massa Carrara, Circoscrizione di Avenza, APT di Massa Carrara, Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, Associazione Nazionale Sociologi e Consorzio turistico Mare Monti Marmo di Massa.
P.L.

“Il Tirreno” 20 Luglio 2009

Castruccio, fans scatenate per Roberto Farnesi
L'attore firma un autografo direttamente sul cellulare, applausi anche a Cremonini

AVENZA. È stata come sempre una serata di qualità quella che ha contraddistinto l'edizione di quest'anno del Premio Nazionale Culturale Torre di Castruccio. Centinaia di persone hanno assistito alla serata di sabato, che, com'è tradizione, ha portato sotto la torre di Avenza molte personalità di spessore legate al mondo dell'arte e della cultura.
In particolare, ha suscitato un enorme consenso di pubblico (soprattutto femminile) l'attore toscano Roberto Farnesi. Arrivato in sella ad una rombante Harley-Davidson, il bel Farnesi è stato subito attorniato dalle numerose fans intervenute per strappare una foto o un autografo al pròprio beniamino. Tra timide ragazzine e qualche signora disinibita («Roberto, fatti baciare, che potrei esser la tua mamma...»), l'attore è rimasto colpito da una nostra concittadina, che per fargli fare l'autografo gli ha fornito il telefonino con "touch screen". «E' la prima volta che faccio un autografo virtuale!», ha commentato Farnesi, disegnando sul display la propria sigla.
Molto applaudito è stato anche il cantautore Cesare Cremonini, premiato per il proprio romanzo d'esordio nel mondo della letteratura. Incalzato dall'ormai storico presentatore

Giammarco Puntelli, Cremonini si è rivolto per lo più ai giovani, consigliando loro di seguire sempre le proprie inclinazioni, evitando quindi di reprimere le proprie passioni. Cesare Cremonini, che nel suo libro ha-voluto raccontare la fortuna di un ragazzo diventato famoso dopo il successo-tormentone "50 special", ha promesso di coordinarsi con il proprio management per includere Carrara nelle prossime tappe del suo tour che partirà tra breve.
Da segnalare inoltre che la direzione aziendale dell'Asl 1 Massa-Carrara si congratula pubblicamente con il proprio direttore dell'Unità operativa di ortopedia e traumatologia degli Ospedali di Massa e di Carrara, Bernardo Pavo-lini, per il riconoscimento del prestigioso premio Castruccio a lui assegnato per le discipline scientifiche. Pavolini, all'Asl apuana dal 2007, è nel direttivo nazionale dell'Associazione ortopedici e traumatologi ospedalieri d'Italia.
D.D.F.

“La Nazione” 21 Luglio 2009

Farnesi: «Una fiction su Castruccio»

CARRARA - SONO STATI il cantautore Cesare Cremonini, l'attore Roberto Farnesi e il medico Italo Spinelli, i personaggi più applauditi tra i molti saliti sul palco della 16a edizione del premio Castruccio, presentato da Gian-marco Puntelli e organizzato dalla Accademia della Torre nel giardino di villa Pellini, con l'alto patrocinio della Presidenza della Repubblica e del Consiglio dei Ministri, con il patrocinio di Regione, Provincia, Comune, Circoscrizione Avenza, Camera di Commercio, Ente Cultura e Sport, Apt, Fondazione Cr Carrara, Consorzio Mare Monti, Associazione Nazionali Sociologi. Tanti i nomi noti saliti sul palcoscenico a ritirare la torre d'argento o la medaglia d'oro, o l'incisione in argento, quale simbolo di un premio ambito che da tempo ha superato i confini locali per essersi fatto conoscere a livello nazionale.
Se per Farnesi e Cremonini c'è stata anche la caccia all'autografo e alla foto ricordo, per Spinelli, fondatore del reparto di oncologia dell'ospedale di Carrara c'è stata la standing ova-tion dei volontari del Volto della

Speranza. «Potremmo anche pensare a fare una fiction su Castruccio Castracani», ha detto l'attore Farnesi contemplando alle spalle del palco le rovine della torre di quello che fu il castello di Avenza e che di sera creano un magico sfondo per la cerimonia di premiazione. «Su Castruccio ha scritto anche il Macchiavelli» ha ricordato il professor Enzo Baldini dell'università di Torino, ricordando l'attività del giurista prima che lavorasse per la repubblica di Firenze. Dai molti premiati che hanno preso la parola sul palco ed esperti in varie discipline scientifiche e umanistiche, un messaggio su tutti: credere in se stessi, dare colore alla propria vita, trattare bene il proprio corpo fin dall'inizio, ricercare un alto livello di vita, non necessariamente economico, ma della mente. Esemplare il messaggio portato dall'assessore alla Cultura del comune di Carpi, Belelli «tutti dicono che dobbiamo avere il coraggio di investire in cultura, ma pochi lo fanno. Carpi è una città di 60.000 abitanti, ma con alcune iniziative culturali siamo riusciti a portare in biblioteca 1.000 persone tutte le domeniche».

“Viaggiando nella Cultura Apuana” - Periodico Culturale

In scena il Torre di Castruccio
Una notte magica sotto le stelle

È arrivata. È la notte delle stelle. La notte che ormai, da qualche anno, fa diventare Carrara la capitale della cultura italiana. Almeno per una notte. Con umiltà e onore, Avenza si prepara ad accogliere artisti, scrittori e intellettuali, attori e medici. Sabato 18, a partire dalle 21, nel giardino degli ulivi, sotto la Torre, prenderà il via la XVI edizione del Premio Nazionale Culturale Torre di Castruccio. Il premio organizzato dall'Accademia della Torre e curato dal suo presidente Giuseppe Puntelli, sociologo ed esperto tributario, ha portato negli anni personalità come Antonino Zichichi, Margherita Hack, Carlo Casaro-sa, Giovanni Reale, Salvatore Veca, Federico Moccia,' Carlo Lucarelli, Antonio Nunziante, Mario Luzi, Sergio Zavoli, Luciano De Crescenzo, Giampiero Mughini, Vittorio Sgarbi, Andrea G. Pinketts e tanti altri. Ma vediamo i premiati del 2009 a partire dalle medaglie in oro.

La Medicina vede la premiazione di Bernardo Pavolini, Ugo Boggi e Italo Spinelli. Autore di oltre 200 pubblicazioni, Bernardo Pavolini è docente all'Università di Firenze, specializzato in Ortopedia e Traumatologia, Medicina Fisica e Riabilitazione, Chirurgia della mano, la sua esperienza è frutto non solo di studi di eccellenza a livello italiano ma anche intemazionale. Autore di varie pubblicazioni scientifiche e docente all'Università di Pisa, Ugo Boggi è specializzato in Medicina dei trapianti. Ha contribuito notevolmente allo sviluppo del programma dei trapianti di pancreas nell'area di Pisa che risulta fra i più attivi in Europa. Italo Spinelli è il fondatore del reparto di Oncologia a Carrara e uno dei promotori del "Volto della speranza", medico stimato e ben voluto, professionista esemplare. Per le discipline tecnico scientifiche riceverà la medaglia d'oro il professor Giorgio Marbach, ordinario di Statistica economica. Il professor Marbach è noto soprattutto nel campo delle ricerche di mercato, nel quale il suo testo, aggiornato nel 2006 e nel 2009, costituisce il paradigma di riferimento. E' consigliere scientifico in Rai e in Auditel. Ha contribuito alle fasi preliminari di Universitas Mercatorum, Ateneo Telematico della CCIAA; oggi ne è il Rettore. A lui sarà consegnata anche la Torre d'Argento per l'Universitas Mercatorum. Ha vinto nella categoria Arte Giuseppe Menozzi, definito da più parti un genio della pittura contemporanea italiana ed intemazionale, attualmente è impegnato in una personale a Pontre-moli nel corso delle manifestazioni del Premio Bancarella e comunque il 18 sera sarà presente per ricevere la medaglia d'oro. Quest'anno sarà Roberto Farnesi ad essere premiato fra gli attori che rappresentano il mondo del Cinema e della Tv. Lo ricordiamo nei film "Un tè con Mussolini" di Franco Zeffirelli, "Grande, grosso e Verdone" di Carlo Verdone, "Le sciamane" di Anne Ciccone e "Italian gogolò" di Anthony Gray. Fra le tante fiction televisive ci limitiamo a ricordare "Cento Vetrine", "Carabinieri", "Questa è la mia terra", "Butta la luna 2", "Al di là del lago" e "Non smettere di sognare". Un grande studioso di Filosofia e di Storia della Politica, ordinario in varie Università degli Studi ed editorialista in più quotidiani, riceverà la Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano come ospite straordinario della manifestazione: il professor Dino Cofrancesco. Medaglia d'oro per Filosofia e Scienze Umane a Enzo Baldini, professore ordinario di Storia del Pensiero Politico in una facoltà di grandi tradizioni come quella appunto in Scienze Politiche dell'Università di Torino. Il professor Baldini è autore di varie pubblicazioni e coordinatore di progetti di ricerca. Per la categoria Narrativa e Saggistica sarà presente Clara Rubbi, autrice di una quindicina di opere fra fiabe, riflessioni e romanzi, e vincitrice del Bancarella Speciale, del Bancarellino e del Dante Alighieri, e per la Poesia Roberto Piumini, autore straordinariamente capace in più generi letterari, dal romanzo al testo teatrale, dalla fiaba alla poesia. Fra i premi speciali troviamo un ente, il Comune di Carpi, per la costante opera di promozione dell'arte e della cultura, poi il medico e pediatra Enrico Frontini e il professor Mustapha Diabate.

Sarà presente alla manifestazione e ritirerà la torre d'argento Cario Striccoli, già prefetto a Massa Carrara, personalità che si è distinta per la sua costante presenza nel caso di iniziative e progetti culturali. Condurrà la manifestazione Giam-marco Puntelli coadiuvato da Laura Sacchetti.
La manifestazione ha la Medaglia d'Argento del Presidente della Repubblica, patrocinio Consiglio dei Ministri, Ministero Beni e Attività Culturali, Regione Toscana, Provincia di Massa Carrara, Comune di Carrara, Ente Cultura e Sport di Carrara, Camera di Commercio di Massa Carrara, Circoscrizione di Avenza, Apt di Massa Carrara, Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, Associazione Nazionale Sociologi e Consorzio Mare Monti Marmo di Massa.

“Viaggiando nella Cultura Apuana” - Periodico Culturale

II "Castruccio ", premio nazionale che rende onore ai libri di grande spessore

Vola Cremonini con Le Ali sotto ai piedi
Torre d'argento per Sgarbi, Duranti e Mora

Il Premio Nazionale Culturale Torre di Castruccio ha reso onore, negli anni, a libri di grande prestigio, spessore e di larga diffusione. Possiamo ricordare fra i tanti le raccolte di poesia di Mario Luzi e di Davide Rondoni, i saggi di Sergio Zavoli e Roberto Gervaso, le riflessioni di Alessandro Meluzzi e Giampiero Mu-ghini, le raccolte di critiche d'arte di Vittorio Sgarbi, e i romanzi "campioni di vendite" di Federico Moccia, Pino Roveredo, Carlo Lucarelli e Andrea G. Pinketts. Hanno suscitato particolare emozione la premiazione dei libri di Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Nelson Mandela con i rappresentanti provenienti rispettivamente da Città del Vaticano e dal Sudafrica. Anche quest'anno, sono stati scelti libri che coniugano la qualità e la grande divulgazione. Il romanzo vincitore è "Le Ali sotto ai piedi" (Rizzoli) dell'artista Cesare Cremonini (nella foto di Paola Nizza).

Nel libro la storia di un ragazzo straordinario, fra talento e passione. Cesare Cremonini, bolognese fino al midollo, in un libro sincero, ironico e commovente, ci racconta il suo percorso. E il tutto ha il sapore della magia ma anche di quella sana determinazione che consente all'artista di superare le difficoltà e di volare in alto, avendo per confini solo la sua voglia di crescere professionalmente «e la sua libertà. Una vera e propria fiaba, un esempio per i ragazzi, la storia di un'adolescente «con ai piedi le stesse ali che, in sella a una Vespa, lo continuano a portare sui colli della sua città».
La vittoria assoluta nella Narrativa 2009 di Cesare Cremonini è testimonianza sia della qualità di un libro di un artista scrittore unico nel panorama italiano, sia dell'attenzione del Premio per il mondo dei giovani e dei loro modelli di riferimento. Hanno vinto la Torre d'Argento per la saggistica tre personalità del mondo della crescita personale e del benessere.

Livio Sgarbi ha vinto con "Dai colore alla tua vita- Il segreto per vivere meglio" (Sperling & Kupfer), un libro che si mostra essere una vera e propria cassetta degli attrezzi per abbandonare, attraverso mente ed emozioni, la vecchia visione di se stessi, sentirsi finalmente liberi di intraprendere il cambiamento e crearsi un percorso di vita vincente godendosi ogni attimo. Perché il percorso è parte integrante del traguardo. Livio Sgarbi, personaggio televisivo, Master in PNL e diplomato alla Mastery University/Trainer Academy di Anthony Robbins, fondatore e presidente di Ekis, segue come mental coach manager, imprenditori e atleti. Sgarbi è uno dei pionieri del Coaching e della Formazione in Italia e il suo curriculum nazionale e internazionale testimonia i successi dei suoi corsi e della sua attività nel personal coaching. Torre d'Argento per il saggio "Il diario del benessere" (Sperling & Kupfer), una guida settimanale per allenare la salute seguendo il metodo del dottor Duranti affiancato dalle tecniche di Programmazione Neuro Linguistica di Alessandro Mora. Fabrizio Duranti, medico specialista in Chirurgia Generale, è considerato uno dei massimi esperti di alte prestazioni umane "Human Maximum Performance". Attraverso la biocibernetica applicata al metabolismo è in grado di ottimizzare le funzioni psico-fisiche dell'organismo umano. Il Suo metodo basato su 5 passaggi - corretta alimentazione, corretta micronutrizione, attività fisica, disintossicazione e meditazione - viene applicato con ottimi risultati dai suoi pazienti. Riconosciuto come ottimo comunicatore, svolge la sua attività anche come divulgatore scientifico attraverso riviste di settore, network radiofonici e televisivi nazionali.

Fra le varie esperienze ricordiamo che da agosto 2005 a giugno 2006, è stato membro del comitato scientifico (con il dottor Luciano Onder ed il dottor Giovanni Scapagnmi) della trasmissione "Sabato, Domenica & la tv che fa bene alla salute". La trasmissione, in onda da settembre 2005 su Rai1 in diretta tutti i sabati e domeniche fino a Giugno 2006 dalle 7 alle 10, ha visto il dottor Duranti, in video, nel ruolo del "Medico di Fiducia".
Nel 2008 continua con i suoi spazi su rai uno e radio dee-jay. A questi però si aggiunge un nuovo progetto: un docu-reality andato in onda su La7 "Girovita". Alessandro Mora, allievo di Richard Bandler e uno dei Trainer di riferimento del Master in Coaching Ekis, è fra i trenta Master Trainer in Pnl in tutto il mondo. La sua attività di corsi e di personal coaching fa ottenere ai suoi allievi e clienti ottimi risultati.


Hanno ricevuto il premio culturale fra le numerose personalità anche:

Antonino Zichichi Angelo Tantazzi
Andrea Battistini Carlo Nordio
Vittorio Vatteroni Mario Luzi
Mauro Griotti Ferruccio Ulivi
Luciano Preti Giuseppe Benelli
Augusto Boggiano Dino Cofrancesco
Vittorio Vanini Andrea Grassi
Marcello Veneziani Xavier Jacobelli
Carlo Taormina Alberto Sparapani
Lamberto Sposini Paolo Cavallo
Domenico Mennitti Gigi Guadagnucci
Marco Columbro Claudio Giumelli
Giovanni Battista Cassano Tiziano Lera
Arrigo Petacco Ezio Bienaimè
Sandra Bonsanti Giuseppe Conte
Nicola Costantino Achille Sicari
Anna Cuculo Nicola Costantino
Giò Pomodoro Rina Centa
Mauro Paladini Rosario Poma
Beniamino Gemignani Franco Vasini
Luciano Massari Claudio Marabini
Roberto Giacobbo Roberto Vaccà
Eugenio De Signoribus Uwe Hager
Andrea Tornielli Roberto Balzani
Antonio Possenti Marco Buticchi
Giampaolo Morelli Franco Passani
Franco Pincione Giancarlo Saba
Presidente della Costa d'Avorio
S.E. Gbagbo
Ambasciatore del Nicaragua
Roberto Gonzalez Alvaro Josè
Pino Rovereto Margherita Hack
Yoshin Ogata Franco Locatelli
Gigio Alberti Marco Tavani
Ennio Cavalli Antonio Nunziante
Lucio Perenzan Serena Pruno
Carlo Viberti Raffaele Crovi
Giorgio Spini Tilde Corsi
Alessandro Meluzzi Giuseppe Bedeschi
Ginevra Conti Odorisio Roberto Gervaso
Lorenzo Genitori Giuseppe Petrotta
Mariella Zoppi Antonello Fassari
Luca Calvani Giuseppe Menozzi
Cesare Cremonini Livio Sgarbi
Alessandro Mora Fabrizio Duranti


Opere che hanno ricevuto la Torre d'Argento:

"Una rosa dal mare" di Romano Battaglia
"Valori" di Francesco Alberoni
"Le partecipazioni statali oggi" di Luca Anselmi
"Varcare la soglia della speranza" di S. Giovanni Paolo II
"Lungo il cammino verso la libertà" di Nelson Mandela
"Il mal d'amore" di Valerio Albisetti
"Strutture di metasistema nei racconti
di folklore "
di Alberto Borghini
"Fascisti - Gli italiani di Mussolini
Il regime degli italiani"
di Giordano Bruno Guerri
"Stati d'anima" di Paolo Mosca
"Saggeza antica" di Giovanni Reale
"La variabile fiscale nella determinazione
del valore di trasferimento delle aziende"
di Giulio Andreani
"Sensualità" di Stefano Zecchi
"La nascita della scienza moderna
in Europai"
di Paolo Rossi
"La filosofia del novecento" di Remo Bodei
"Lo studio car crash and safety testing" di Pierluigi Ardoino
"Ricco a parole" di Nantas Salvalaggio
"Qualcosa" di Guido Zavanone
"La rivoluzione delle coscienze" di Ferdinando Adornato
"Conversazioni: una speranza contesa" di Ezio Raimondi
"Il grande disordine:
i nostri indimenticabili anni settanta"
di Giampiero Mughini
"Manuale di macroeconomia" di Carlo Casarosa
"Utopia e prospettiva in Gyorgy Lukacs" di Tito Perlini
"Il miracolo" di Vittorio Messori
"La vita è semplice" di Willy Pasini
"Viaggio nelle profezie" di Alessandro Meluzzi
"Femur prostetic stern system" di Pasquale Mario Calderale
"L'isola dell'angelo caduto" di Carlo Lucarelli
"Il silenzio" di Luciano Luisi
"la filosofia politica" di Salvatore Veca
"Fuggevole turchese" di Andrea G. Pinketts
"Sul significato della fiamma di
una candela"
di Mirko romano
"Le tenebre e la rosa" di Vittorio Sgarbi
"La felicità di questa vita" di Salvatore Natoli
"Storia della filosofia medioevale" di Luciano De crescenzo
"In parole strette" di Sergio Zavoli
"Diario di un cronista" di Sergio Zavoli
"Padre Pio - Il santo dei miracoli" di Renzo Allegri
"Little Peccioli" di Gianluca Zucchelli
"In amore vince il cane" di Stefano Cecchi
"Villa Matarazzo" di David De Filippi
"In nome del padre" di Carlo Bordoni
"Il balcone sul passato" di Cristina Purger Lattanzi
"Killi?" di Roberto Vaccà
"Benedetto XVI - Il custode della fede " di Andrea Tornielli
"Addio al futuro " di Claudio Marabini
"Scusi Bagnino, l'ombrellone non
funziona "
di Marco Buticchi
"In difesa della vita " di Antonio Socci e Carlo Casini
"Figli condivisi " di Alessandra Bernardini De
Pace e Alessandro Simeone
"Caracreatura " di Pino Roveredo
"Senza misura. I limiti del lessico globale" di Alessandro Volpi